Festival della Scienza di Genova 2019 | 24 ottobre - 4 novembre

FestivalGenova rulloFestival della Scienza di Genova 2019: tutte le iniziative INFN

Dal 24 ottobre al 4 novembre, la diciassettesima edizione del Festival della Scienza animerà la città di Genova. L'INFN aderisce alla manifestazione con tante iniziative: laboratori, conferenze, mostre e spettacoli.

 

 

SPETTACOLO | 31 ottobre, ore 21:00

L'universo in una scatola

Un teatro, un palco, enigmatiche scatole accatastate qua e là, uno schermo su cui scorrono parole, numeri, animazioni, film, una band, tre ukuleli, una conduttrice d'eccezione, un'attrice, un fisico. Sono questi gli ingredienti del viaggio nel tempo condotto da Antonio Zoccoli, maestro di fisica delle particelle, protagonista con i ricercatori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare - di cui è il presidente - di esperimenti che sfidano le frontiere della conoscenza: dalla ricerca della misteriosa materia oscura allo studio delle proprietà dei neutrini coinvolti nei processi di fusione delle stelle e negli avvenimenti cosmici più impressionanti, fino allo studio della fisica “nuova”, alle energie limite del più grande acceleratore di particelle del mondo, LHC, al CERN a Ginevra. Dall’origine dell’Universo alla sua forma a quattro dimensioni, dalle ipotesi sulla natura della sua parte più oscura al racconto di come il cosmo deciderà un giorno di porre fine a se stesso, la narrazione si muove sfidando i confini della nostra conoscenza, spingendosi nella coraggiosa riflessione sull’esistenza di altri universi, di vite parallele o aliene. Accompagneranno il viaggio, Sara Zambotti, conduttrice e curatrice di Caterpillar - Miracolo Italiano Radio 2, le improvvisazioni musicali e l’irriverente curiosità della Banda dell’Uku, le letture dell’attrice Maria Giulia Scarcella, i disegni di Luca Ralli.

___________________________________________________________________________________________

CONFERENZA | 25 ottobre, ore 21:30

La fabbrica cosmica degli elementi

Qual è l’origine degli atomi? Dove e come si sono formati quelli che costituiscono i diversi elementi chimici a noi noti? La risposta risiede nelle stelle, vere fucine cosmiche, capaci di dar vita a tutti gli elementi annoverati nella Tavola periodica con una complessa serie di reazioni nucleari. Scopriamo le affascinanti connessioni che legano l’evoluzione delle stelle alla genesi degli elementi chimici attraverso un dialogo tra un astrofisico e un fisico nucleare. Sveleremo tutti i segreti dell’astrofisica nucleare ripercorrendo insieme le tappe dell’origine del tutto e i grandi esperimenti che, grazie alla manipolazione degli atomi, hanno consentito all’uomo di raggiungere progressi incredibili e, talvolta, anche catastrofiche conseguenze. [Incontro con Marialuisa Aliotta, Oscar Straniero, modera: Paolo Prati]

___________________________________________________________________________________________

EVENTO | 30 ottobre, ore 21:00

L'urlo dell'Universo

Come abbiamo identificato le onde gravitazionali? Albert Einstein, esattamente 100 anni fa, prima che potessimo percepire la flebile eco di quell'incommensurabile evento fisico che ha attraversato parte dell'Universo visibile, impiegando ben 1,4 miliardi di anni per segnalarci la propria presenza, ne aveva predetto l’esistenza. In che modo? Un incontro per scoprire l’affascinante percorso compiuto dalla scienza per approdare alla rivoluzionaria scoperta, dai tentativi per comprendere la gravità alla meravigliosa sintesi di Einstein con la teoria della relatività generale, fino alla costruzione dei giganteschi rivelatori che hanno permesso di osservare il fenomeno per la prima volta. [Conversazione con Pia Astone, Dario Menasce]

___________________________________________________________________________________________

EVENTO | 1 novembre, ore 21:30

Tutti i colori del cosmo

Per Democrito erano gli "indivisibili", per Rutherford piccoli modelli planetari. Ipotizzati per la prima volta già 2600 anni fa, gli atomi sono stati considerati oggetti ipotetici fino ai primi anni del secolo scorso. Oggi sappiamo che sono composti da particelle elementari, come gli elettroni e i quark, e abbiamo compreso che gli elementi di cui siamo costituiti, quelli che compongono il nostro mondo, sono gli stessi in tutto il cosmo. Viviamo in un Universo omogeneo e isotropo, probabilmente non l’unico. Idrogeno e un po' di elio: erano questi gli elementi presenti nell’Universo 14 miliardi di anni fa, subito dopo il Big Bang. Come si è arrivati agli oltre cento elementi che abbiamo individuato? Lo scopriremo con un viaggio cosmico tra le stelle, all'origine della materia, dalle particelle elementari alla vita. [Lectio magistralis con Eugenio Coccia, rettore GSSI]

___________________________________________________________________________________________

MOSTRA | 24 ottobre - 4 novembre, Infopoint - Biglietteria del Festival della Scienza - Palazzo Ducale

Il Cosmo in un bicchiere

I fenomeni e i mondi esplorati dai fisici sono invisibili e remoti. Gli stessi scienziati, per raccontarli, si servono di mappe, simulazioni al computer, rielaborazioni grafiche o illustrazioni schematiche. Alcune di queste sono entrate ormai nel nostro immaginario e ci rendono familiari idee o eventi lontanissimi dalla nostra esperienza, come le onde gravitazionali, il Big Bang o i nuclei atomici. Nove giovani designer hanno giocato con questo repertorio di immagini, ricercando in scatti fotografici della vita di tutti i giorni, somiglianze e analogie con le rappresentazioni della fisica contemporanea. Una ciambella con glassa può diventare un buco nero? La mostra Il Cosmo in un bicchiere è il risultato della ricerca di alcuni studenti di ISIA DESIGN a Roma, in collaborazione con INFN: una serie di scatti, per scoprire una faccia diversa delle cose, con la stessa curiosità e immaginazione che ci guida alla scoperta del cosmo.

___________________________________________________________________________________________

MOSTRA | 24 ottobre - 4 novembre, Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce

Art&Science: gli elementi della creatività

Qual è il filtro che ci permette di cogliere il bello? In che modo percepiamo l'arte, in tutte le sue forme? Un suggestivo percorso per immagini ci guida alla scoperta delle opere della collezione d'arte del CERN di Ginevra. I capolavori, realizzati da celebri artisti internazionali, catturano e fermano nel tempo i temi scientifici più affascinanti della nostra epoca. Ma c'è di più. Il viaggio continua tra le opere prodotte dagli studenti di alcuni licei liguri che, ispirati dalle scoperte narrate dai ricercatori INFN, CNR-SPIN,CNR-IMEM, IIT e dei dipartimenti di Fisica e Chimica dell'Università di Genova, hanno deciso di farne un ritratto. È evidente, dunque, che arte e scienza si avvalgono della creatività e, che, alla base, vi sia un ulteriore comune denominatore: l'intuizione, imprescindibile peculiarità di artisti e scienziati.

___________________________________________________________________________________________

LABORATORIO | 28 ottobre - 4 novembre, Palazzo Ducale, Porticato

Quando le carte dicono la verità

Il laboratorio propone ai partecipanti di mettere alla prova le proprie conoscenze e curiosità su piccoli e grandi temi di scienza, in modo giocoso. Ai visitatori saranno sottoposte domande contenute in carte speciali, in una sorta di ambientazione teatrale da vaticinio dove, però, saranno dispensati unicamente nozioni e concetti scientifici. Un gioco didattico per appassionati di fisica e per gli studenti, che potranno sfidarsi in match a squadre. I ragazzi che risponderanno in maniera corretta riceveranno speciali gadget. La comunità dei ricercatori dell’INFN partecipa a questo progetto per rendere accessibili a tutti i temi della scienza, in particolare della fisica e della tecnologia.

L'INFN TORNA AL PUB CON PINT OF SCIENCE

pintOfScience20 - 22 maggio 2019

LA FISICA TARGATA INFN TORNA AL PUB CON PINT OF SCIENCE 2019

Un pub, un boccale di birra, un ricercatore, tanta curiosità: è questa la ricetta di Pint of Science, il grande evento di divulgazione scientifica che, giunto alla quinta edizione, torna anche quest’anno da lunedì 20 a mercoledì 22 maggio in 24 città italiane con oltre 300 ricercatori.
L’evento che rende argomenti scientifici di grande attualità accessibili a tutti in un contesto informale come quello di un pub è stato realizzato grazie al contributo di INFN Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, INAF Istituto Nazionale di Astrofisica, AISM Associazione Italiana Sclerosi Multipla, SIERR Società Italiana Embriologia Riproduzione e Ricerca e partner locali nelle varie città.
I temi trattati sono tanti: dai buchi neri alla fisica quantistica; dai cambiamenti climatici al deep learning; e poi si parlerà di onde gravitazionali, robotica, universo, biotecnologie, vulcani, neutrini e molto altro. E sono tanti anche i ricercatori INFN coinvolti: solo tra gli speaker sono più di 35 e racconteranno le loro ricerche in 16 città diverse.

Il programma completo di Pint of Science Italia 2019

Gli appuntamenti INFN
Bari
L'Universo: rivoluzioni e rivelazioni | 20 maggio, 21:00
Canarute Bari Vecchia, Piazza Mercantile 69, Bari 70122
Domenico Di Bari, professore Università di Bari e ricercatore INFN

Bologna
Un giorno da neutrini: dalla Terra allo spazio | 21 maggio, 20:30
Il Santo Bevitore, Via Galliera, 42, Bologna 40121
Nicoletta Mauri, ricercatrice INFN
Eleonora Torresi, ricercatrice INAF-OAS
Energia nucleare: passato, presente e futuro | 22 maggio, 20:30
Il Santo Bevitore, Via Galliera, 42, Bologna 40121
Paolo Finelli, ricercatore Università di Bologna e INFN

Cagliari
C'è ma non si vede: un enigma chiamato materia oscura. | 20 maggio, 19:30
Eight, Corso Vittorio Emanuele II 155, Cagliari 09124
Matteo Cadeddu, ricercatore INFN
La valigia di Messer Galileo | 21 maggio, 21:30
University Rock Cafè, Via Caprera 19, Cagliari 09123
Alessia Zurru, ricercatore INFN

Catania
La Scienza per l'Arte: svelare l'invisibile con i raggi X | 20 maggio, 20:30
Mr Hyde, Via Santa Filomena 30/32, Catania 95129
Paolo Romano, ricercatore IBAM CNR e coordinatore LANDIS, laboratorio di ricerca congiunta tra l'IBAM-CNR e i LNS dell’INFN di Catania
Viaggio verso i primi istanti del Big Bang | 22 maggio, 20:30
Joyce Irish Pub, Via Montesano 46, 95131
Paola La Rocca, ricercatrice Università di Catania e INFN

Ferrara
Ti con zero: l'inflazione cosmica e l'origine dell'Universo | 20 maggio, 21:00
Bar Gallery, Corso Ercole I d'Este, 1, Ferrara 44121
Massimiliano Lattanzi, ricercatore INFN
Alla scoperta della radioattività che ci circonda | 21 maggio, 21:00
Bar Gallery, Corso Ercole I d'Este, 1, Ferrara 44121
Matteo Albéri, ricercatore Università di Ferrara e INFN
Birranuclidi | 22 maggio, 21:00
Bar Gallery, Corso Ercole I d'Este, 1, Ferrara 44121
Gaia Pupillo, ricercatrice INFN – Laboratori Nazionali di Legnaro
Petra Martini, ricercatrice INFN – Laboratori Nazionali di Legnaro

Genova
La Fisica per l'Arte e l'Ambiente | 21 maggio, 20:30
A Rumènta, Via dei Giustiniani 71r, Genova 16123
Dario Massabò, ricercatore Università di Genova e INFN

L’Aquila
L'universo: materia oscura e neutrini | 22 maggio, 18:30
I Due Magi, Piazza Duomo, 43, L'Aquila 67100
Elisabetta Baracchini, ricercatrice GSSI e INFN
Nicola Rossi, ricercatore INFN – Laboratori Nazionali del Gran Sasso

Milano
L’affascinante viaggio dei raggi cosmici | 20 maggio, 19:30
Santeria Paladini, via Ettore Paladini 8, Milano 20133
Davide Rozza, ricercatore INFN

Napoli/Pozzuoli
Universo da esplorare | 20 maggio, 19:00
Groove, via Maria Puteolana, 11, Pozzuoli 80078
Tristano Di Girolamo, ricercatore Università di Napoli Federico II e INFN

Padova
Laramed e Isolpharm | 22 maggio, 20:30
Old England, via Alessandro Manzoni 51, Padova 35126
Liliana Mou, ricercatrice INFN-LNL
Michele Ballan, ricercatore INFN-LNL
GeneralRelativity | 21 maggio, 20:30
Il Canevone, Via Umberto I 122, Padova 35122
Angelo Ricciardone, ricercatore INFN
Blazar | 22 maggio, 20:30
Il Canevone, Via Umberto I 122, Padova 35122
Elisa Prandini, ricercatrice Università di Padova e INFN

Pavia
Quando la situazione si fa bollente... il cuore caldo di ALICE | 20 maggio, 19:30
Valhalla Pub, Via Lungo Ticino Sforza, 2, Pavia 27100
Nicolò Valle, dottorando Università di Pavia e INFN
Molto lenti, incredibilmente utili: neutroni contro i tumori | 21 maggio, 19:30
Valhalla Pub, Via Lungo Ticino Sforza, 2, Pavia 27100
Setareh Fatemi, ricercatore INFN
L'analisi dei dati con bit e qubit | 21 maggio, 19:30
Locanda del Brigantino, Via Teodolinda, 12 27100
Michele Grossi, dottorando Università di Pavia e INFN e Project Manager in IBM

Pisa
Tempo Spazio Materia. Tre Semplici Misteri. | 20 maggio, 19:00
Orzo Bruno, Via delle Case Dipinte, 6, Pisa 56127
Eugenio Paoloni, professore Università di Pisa e INFN
Buchi Neri: una finestra sulla gravità quantistica | 21 maggio, 19:00
Orzo Bruno, Via delle Case Dipinte, 6, Pisa 56127
Walter Del Pozzo, ricercatore Università di Pisa e INFN

Roma
Wishlist: From Atoms to Galaxy 1/3 | 20 maggio, 20:30
Wishlist Club, Via dei Volsci 126B, Roma 00185
Pia Astone, ricercatrice INFN
La scoperta delle onde gravitazionali prodotte dalla collisione di buchi neri
Wishlist: From Atoms to Galaxy 2/3 | 21 maggio, 20:30
Wishlist Club, Via dei Volsci 126B, Roma 00185
Paola Leaci, professore Università La Sapienza e ricercatrice INFN
A caccia di onde gravitazionali: dall’origine dell’universo alle stelle di neutroni
Wishlist: From Atoms to Galaxy 3/3 | 22 maggio, 20:30
Wishlist Club, Via dei Volsci 126B, Roma 00185
Antonello Polosa, professore Università La Sapienza e ricercatore INFN
La ricerca di materia oscura

Torino
Le particelle mancanti | 20 maggio, 21:00
Officine Ferroviarie, Corso Germano Sommeiller, 12 10125
Nicolò Cartiglia, ricercatore INFN
“Il più grande spettacolo dopo il Big Bang” | 22 maggio, 21:00
Officine Ferroviarie, Corso Germano Sommeiller, 12 10125
Andrea Beraudo, ricercatore INFN
Chiara Oppedisano, ricercatrice INFN
Game of posi-Thrones: le armi della fisica medica per l'esplorazione del corpo umano e la battaglia contro i tumori | 20 maggio, 21:00
Mastio della Cittadella, Via Cernaia, Torino 10121
Elisa Fiorina, ricercatrice INFN
Veronica Ferrero, ricercatrice INFN

Trieste
Fotografare l'invisibile e scoprire che si tratta di un'illusione! | 20 maggio, 19:30
IL GRANDE BUFFO, Viale XX Settembre 38, Trieste 34126
Alessandro da Rold, ricercatore Università di Trieste e INFN
Il Tutto in soli 3 minuti! | 21 maggio, 19:30
IL GRANDE BUFFO, Viale XX Settembre 38, Trieste 34126
Francesco Muia, ricercatore ICTP
Francesca Del Puppo, ricercatrice Università di Trieste e INFN
Il futuro della fisica delle alte energie | 20 maggio, 19:30
MURPHY'S MEETING POINT, Galleria Fenice 6, Trieste 34125
Marina Cobal, ricercatrice Università di Udine, INFN e ICTP
Valentina Zaccolo, ricercatrice INFN

Trento/Rovereto
Antimateria e materia oscura | 20 maggio, 19:30
The Social Stone, via Gorizia, 18, Trento, TN 38122
Paolo Zuccon, ricercatore Università di Trento e INFN
Esopianeti | 21 maggio, 19:30
The Social Stone, via Gorizia, 18, Trento, TN 38122
Roberto Battiston, professore Università di Trento e ricercatore INFN

Page 1 of 5