APRE LA XIV EDIZIONE DI SPERIMENTANDO, DEDICATA AL TEMA ENERGIA E VITA

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con Sperimentando. Inaugura, infatti, domani, venerdì 17 aprile, alle ore 11.00 a Padova, la mostra interattiva di fisica, chimica e scienze, promossa da Comune di Padova, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), Università degli Studi di Padova, Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), Associazione per l’Insegnamento della Fisica (AIF) e Direzione Generale Ufficio Scolastico Regionale del Veneto, con il sostegno della Regione del Veneto e della Fondazione Antonveneta. Sperimentando sarà aperta al pubblico, dal 18 aprile al 25 maggio 2015, quest’anno in una nuova sede: il padiglione 6 di PadovaFiere, via Niccolò Tommaseo, 59, ingresso principale, cancello T.
Il tema di questa edizione è Energia e Vita e viene affrontato da molteplici punti di vista. Serve energia per mantenere la vita, e l’utilizzo di fonti diverse di energia ha modificato la vita degli uomini

: la rivoluzione industriale è stata legata all’uso dei combustibili fossili, lo sviluppo tecnologico dell’ultimo secolo all’uso dell’energia elettrica. In mostra si illustrano le trasformazioni di energia che mantengono la vita: quelle degli alimenti che nutrono gli animali e dell’energia solare che attiva quei processi che permettono la vita di uomini e piante. Da dove viene l’energia del Sole e delle stelle? Le reazioni che la producono sono note e si racconta come l’uomo stia cercando di riprodurle. Si esaminano i fenomeni che hanno permesso di utilizzare l’energia elettrica e si esplorano le svariate trasformazioni dell’energia, che si possono osservare in natura e negli apparati costruiti dall’uomo, evidenziando la caratteristica peculiare dell’energia, quella di conservarsi: la quantità totale di energia in gioco in un processo rimane, infatti, invariata, anche se cambiano le forme sotto le quali si presenta. La grande sfida che aspetta l’uomo oggi è quella di riuscire a mantenere e migliorare il suo tenore di vita senza dissipare le risorse energetiche a disposizione. Per farlo può utilizzare i rifiuti, servirsi di risorse rinnovabili, favorire il risparmio e cercare l’efficienza degli apparati, tutti aspetti che la mostra cerca di illustrare.

Sono esposti anche i lavori realizzati dagli studenti delle scuole secondarie che hanno aderito ai due concorsi Sperimenta anche tu e L’Arte sperimenta con la Scienza. La premiazione dei migliori lavori dei concorsi si terrà mercoledì 13 maggio alle ore 16.00, presso l’aula magna del complesso Vallisneri, in via Ugo Bassi, 58 a Padova. L’esposizione è arricchita e completata da pannelli e apparati presentati dagli enti scientifici promotori dell’iniziativa, che forniscono una finestra sul presente e sul futuro delle attuali ricerche in campo scientifico.
E come di consuetudine, alla mostra sono collegati una serie di eventi e attività. Particolarmente ricco in questa edizione il programma dei laboratori Scopriamoci scienziati, indirizzati a studenti di tutte le età e su vari argomenti: come osservare il microcosmo, fare il pane e il formaggio, esaminare e realizzare plastiche, verificare come la fisica spieghi fenomeni che si osservano in cucina, cimentarsi con la produzione e l’utilizzo di elettricità. In particolare, il laboratorio per i bambini Tutti a tavola! ha ricevuto l’icona IO CI SONO di appartenenza al Progetto Scuola di EXPO Milano 2015! Molto nutrito è anche il calendario degli eventi, che vanno dalle simulazioni di volo, alle gare di aerei di carta, alle conferenze su diversi temi: la superconduttività, il bacino termale dei Colli Euganei, le risorse geotermiche, la sismicità nel Veneto, il futuro dei combustibili fossili e le infinite relazioni tra energia e vita viste da fisici, chimici, astrofisici, biologi e divulgatori. In programma anche descrizione e prove di stampa in 3D, presentazione dei menù preparati per gli ospiti della Stazione Spaziale Internazionale, proposte per una cucina a base di insetti, visite guidate ai laboratori di ricerca e osservazioni del cielo. Il visitatore, accompagnato da guide esperte, è così invitato a familiarizzare con diversi fenomeni scientifici, provando e toccando gli oltre 200 esperimenti esposti. La mostra è pensata per imparare divertendosi e ha percorsi adatti a un pubblico di ogni età e formazione. È possibile inoltre partecipare a speciali eventi tenuti da esperti e ad attività sperimentali.