• slide1.jpg
  • slide2.jpg
  • slide3.jpg
  • slide4.jpg
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Info
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

bruno quarta 2016Dal 2 maggio Bruno Quarta entra in carica come Direttore Generale dell’INFN. Quarta, classe 1968, francese di nascita, ha maturato una lunga e importante esperienza, all’estero prima e poi in Italia, sia nel settore privato che pubblico. Quarta ha studiato economia generale e management, con specializzazione nel settore aziendale, nello sviluppo strategico e nella gestione del rischio. Al termine degli studi, inizia la sua carriera fondando un’azienda di consulenza nell’ambito del telelavoro. Dopo alcuni anni, prosegue il suo percorso professionale entrando in Microsoft, prima in Francia e poi nel Regno Unito, dove ricopre nel corso di oltre una decina d’anni incarichi manageriali nei settori business, marketing e relazioni esterne. Bruno Quarta decide quindi di passare dal mondo dell’impresa privata a quello pubblico della ricerca e della formazione. Assume così l’incarico di Dirigente dell’Area di Ricerca all’Università Alma Mater di Bologna, dove lavora alla definizione dei processi di sviluppo della ricerca, all’incremento dei fondi destinati alla ricerca attraverso programmi di finanziamento regionali, nazionali ed europei, allo sviluppo di una politica di trasferimento della conoscenza e alla realizzazione di una struttura organizzativa in grado di supportare i ricercatori nella valorizzazione delle loro attività a livello internazionale. Dopo l’esperienza in Alma Mater, Bruno Quarta si sposta a Torino: qui diventa direttore Strategie e Operazione della Common Strategic Task Force, una squadra nata dal rapporto tra l’Università di Torino e la Fondazione Compagnia San Paolo, con l’obiettivo di supportare in primo luogo la competitività della ricerca pubblica, e in secondo luogo di lavorare sulle problematiche del capitale umano all’uscita del percorso formativo per la ricerca. Dopo l’esperienza piemontese, Quarta ha assunto l’incarico di Direttore Generale dell’Università degli Studi di Milano, dove è rimasto fino al suo ingresso all’INFN.