ATLAS E CMS MIGLIORANO I DATI SULL'HIGGS

bosone atlas1Le collaborazioni degli esperimenti ATLAS e CMS hanno sottomesso alla rivista Physics Letters B due articoli, che annunciano "l'osservazione di una nuova particella, compatibile con il bosone di Higgs del Modello Standard". Sia CMS che ATLAS individuano la massa della nuova particella tra 125 e 126 GeV, considerata l'incertezza statistica della misura.  Il risultato deriva dall'analisi combinata dei dati raccolti dagli esperimenti nel 2011 con collisioni ad un'energia di 7 Tev e nel 2012 a 8 TeV. In questo periodo la luminosità e l'efficienza di Lhc sono state tali da produrre circa 600 mila miliardi di collisioni tra protoni, da cui sono scaturiti l'immensa mole di eventi, a cui hanno guardato gli esperimenti. La significatività statistica  delle misure di entrambi gli esperimenti ha raggiunto (e superato per  ATLAS) 5 deviazioni standard: la soglia per cui nella comunità scientifica si considera il risultato osservato un'effettiva scoperta. Solo la raccolta e l'analisi di una mole ancora maggiore di dati consentirà però nei prossimi mesi e anni di definire i dettagli e le proprietà di questa nuova particella. Vista la portata del risultato proposto, ci si aspetta che la risposta di Physics Letters B alla sottomissione degli articoli avvenga molto rapidamente, probabilmente già nell'arco della prossima settimana.  (vn)

<

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo