ECONOMIA DELLA SALUTE E PROTONTERAPIA: IL TIFPA AL FESTIVAL DELL’ECONOMIA DI TRENTO

Stampa

festival economiaSabato 3 giugno 2017 – ore 15.30

L’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, con il suo Centro di Trento, il TIFPA (Trento Institute for Fundamental Physics and Application), diretto dal Prof. Marco Durante, in collaborazione con Itel Telecomunicazioni, impresa leader nella produzione di apparecchiature di risonanza magnetica e di diagnostica per immagini, partecipa al Festival dell’economia di Trento con una conferenza dedicata alla protonterapia, terapia d’avanguardia per la cura dei tumori.

 

Conferenza ECONOMIA DELLA SALUTE E PROTONTERAPIA Trento e Bari tra ricerca di base e sviluppo industriale

Con:

Maurizio Amichetti, direttore dell’Unità Operativa di Protonterapia di Trento;

Vincenzo Dimiccoli, direttore generale della Itel Telecomunicazioni;

Marco Durante, direttore del Trento Institute for Fundamental Physics and Applications (TIFPA), esperto di protonterapia

Modera: Elisabetta Curzel, giornalista scientifica Rai e Corriere della Sera La conferenza Un dialogo a tre voci, accompagnato da brevi documentari e video-scenografie, alla scoperta del percorso imprevedibile che ha portato allo sviluppo di tecnologie di frontiera che, sfruttando le fisica degli acceleratori, consentono oggi straordinari passi avanti nella terapia oncologica.

 

  DIRETTA STREAMING - sabato 3 giugno 2017 ORE 15:30 

http://2017.festivaleconomia.eu/

 

Sala conferenze - Dipartimento di Economia Via V. Inama, 5

Tra questi, la protonterapia per la cura dei tumori con fasci di protoni è disponibile in Italia solo a Trento e a Pavia. Nonostante il recente inserimento di protonterapia e adroterapia nei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA), le prestazioni sanitarie rimborsabili dalla sanità pubblica, la diffusione di questa terapia d’avanguardia è limitata dagli elevati costi di costruzione, installazione e manutenzione. Fisica, salute e economia L’esperienza maturata a Trento, grazie alla collaborazione tra Provincia Autonoma di Trento e TIFPA, è stata finora molto proficua sia sotto il profilo dell’applicazione clinica che della ricerca di base. Si impone ora però anche una riflessione di natura economica. Un importante contributo alla sempre più conveniente applicazione di questa efficace terapia arriva ora dalla Puglia, con Erha (Enhanced Radiotherapy with HAdron), un progetto di ricerca industriale della Itel Telecomunicazioni, cui partecipa l’INFN. L’obiettivo è lo sviluppo, ai fini della commercializzazione, di un sistema low cost per protonterapia completamente integrato, caratterizzato da un acceleratore lineare di protoni, un software per i piani di trattamento e una piattaforma robotizzata per il posizionamento dei pazienti.