PEGASO D'ORO A VIRGO, PREMIATI GLI SCIENZIATI DELLE ONDE GRAVITAZIONALI

DSC 4852.JPGLa Regione Toscana ha premiato oggi con il Pegaso d’Oro l'European Gravitational Observatory (EGO) di Cascina, sede di Virgo. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato dal presidente della Regione Enrico Rossi a Federico Ferrini, direttore di EGO, in una cerimonia al Palazzo Strozzi di Firenze per le importanti scoperte scientifiche realizzate negli ultimi anni. "La ricerca toscana – ha ricordato il presidente Rossi - è da tempo in prima linea nella scoperta e rivelazione delle onde gravitazionali e questo avviene grazie alla presenza, nella nostra regione, di una comunità scientifica di qualità e che ha saputo operare in un contesto internazionale e di eccellenti infrastrutture di frontiera per la ricerca”.

“Il 17 agosto 2017 segna l'inizio della nuova astronomia grazie all'interferometro Virgo, una rivoluzione paragonata dagli stessi vincitori del Premio Nobel all’introduzione del cannocchiale come strumento di indagine dei Cieli, dovuta a Galileo Galilei,” commenta Federico Ferrini, direttore di EGO. “È quindi un grande onore per EGO e per la Collaborazione Virgo ricevere oggi il Pegaso d'Oro della Regione Toscana. Desidero dedicare questo prestigioso riconoscimento ad Adalberto Giazotto, padre ideatore di Virgo, colui che ha voluto che la grande infrastruttura fosse costruita in Toscana, certo dell'attenzione costante e ferma delle Autorità Regionali,” conclude Ferrini.

Il Pegaso d’oro è un riconoscimento istituito dalla Giunta Regionale della Toscana per segnalare al pubblico encomio cittadini italiani o di altri paesi che hanno reso un servizio alla comunità nazionale e internazionale attraverso la loro opera in campo culturale, politico, filantropico e del rispetto dei diritti umani. Il premio consiste in una riproduzione del cavallo alato Pegaso.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo