• slide1.jpg
  • slide2.jpg
  • slide3.jpg
  • slide4.jpg
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Info
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
MF2015Anche l’INFN tra partner della Maker Faire, la grande esposizione dedicata ai nuovi artigiani digitali, che inaugura il 16 ottobre l’edizione 2015, alla Sapienza Università di Roma. Dal 16 al 18 ottobre, nello stand 12 del padiglione I, i maker Valerio Bocci e Francesco Iacoangeli, ricercatori della sezione INFN di Roma1, mostreranno al pubblico come assemblare con semplici ingredienti un rivelatore di particelle home-made. In particolare, i due maker presenteranno un rivelatore di raggi cosmici e uno scanner per fasci di particelle accelerate, entrambi realizzati con software e scheda Arduino Shield “ArduSipm”, sviluppati a scopo di ricerca dalla sezione di Roma dell’INFN.
“La costruzione del nostro rivelatore di particelle richiede, oltre alla scheda, pochi altri materiali reperibili in rete”, ci spiega Valerio Bocci, ricercatore e maker dell’INFN. I Microcontrollori stanno diventando per i sistemi di acquisizione quello che i microprocessori sono diventati per i computer: all’interno di un singolo chip “, continua Bocci, “ troviamo tutto il necessario per interfacciarci al mondo esterno. Così, con l’aggiunta di pochi componenti elettronici, siamo riusciti a realizzare un completo sistema di acquisizione e controllo di un rivelatore di particelle, replicando, in piccolo, quello che si fa nei grandi esperimenti di fisica costruiti dall’INFN.”
Il rivelatore costruito artigianalmente non ha nulla da invidiare ai suoi fratelli maggiori, utilizzati ad esempio nell’acceleratore LHC, al CERN. Il bassissimo costo di realizzazione, inoltre, lo rende adatto a numerose applicazioni di tipo didattico.
I maker INFN sono inoltre nel programma dei talk della manifestazione per spiegare al pubblico nel dettaglio come realizzare i rivelatori "domestici": il 16 ottobre alle 16.15 lo stesso Valerio Bocci sarà nella room 9 per parlare di "ArduSipm: dispositivo portatile e a basso costo per rivelare raggi cosmici e radiazioni nucleari”, mentre il 18 alle 17.00 sarà la volta di Francesco Iacoangeli con “Sistema per la ricostruzione del profilo di un fascio di un acceleratore basato su ArduSipm”.
 
Oltre a presentare il lavoro dei suoi maker, l’INFN partecipa all’edizione 2015 di Maker Faire con un contributo alla mostra “La Scienza illumina”, allestita nella Cappella Universitaria: un percorso sulla luce per sensibilizzare grandi e piccoli sul tema della sostenibilità e del risparmio energetico. L’INFN contribuisce alla mostra con due installazioni interattive grazie alle quali è possibile sperimentare di persona affascinanti proprietà della luce. In “Svela i colori” il pubblico può scoprire caratteristiche inaspettate della luce, entrando in una stanza in cui tutti gli oggetti sembrano essere gialli: che cosa accade illuminando gli stessi oggetti con la luce bianca alla quale siamo normalmente abituati? È poi sorprendente camminare davanti all’installazione “Onde e particelle” e vedere la propria immagine “trasformarsi” alternativamente in onda o in particelle, sperimentando così una natura duale come quella della luce!
 
Per approfondire il lavoro dei maker INFN: Asimmetrie n. 19
 
Per informazioni sulla mostra:
Programma della Maker Faire Rome 2015: