BREAKTHROUGH PRIZE: 3 MILIONI DI DOLLARI ALLE ONDE GRAVITAZIONALI

collaborazione VIRGO low copyright MPerciballi VirgoCollaborationDopo aver premiato lo scorso anno le ricerche sull’oscillazione dei neutrini che avevano da poco ricevuto il Premio Nobel, quest’anno il Breakthrough Prize è andato alle onde gravitazionali, un'altra ricerca dove gli scienziati italiani hanno svolto un ruolo da protagonista. Il comitato di selezione del premio per le ricerche in fisica fondamentale ha, infatti, annunciato l’assegnazione di un Breakthrough Prize speciale alle collaborazioni LIGO e VIRGO, alla quale l’Italia partecipa con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare INFN, e ai fondatori delle ricerche americane in questo campo. Il riconoscimento è stato attribuito per lo storico traguardo scientifico raggiunto dagli scienziati che, a cento anni dalla previsione teorica di Albert Einstein, hanno dimostrato l’esistenza delle onde gravitazionali. La scoperta era stata annunciata lo scorso 11 febbraio nel corso di due conferenze stampa simultanee, una negli Stati Uniti a Washington, e una in Italia a Cascina, nella campagna pisana, dove si trova il consorzio EGO che gestisce l’esperimento VIRGO. A essere premiati con un milione di dollari sono stati Ronald W. P. Drever, professore emerito di fisica a Caltech; Kip S. Thorne, professore emerito di fisica teorica a Caltech; e Rainer Weiss, professore emerito di fisica al MIT. Mentre alle due collaborazioni LIGO e VIRGO, cui partecipano oltre 1000 scienziati di cui circa 150 italiani, sono stati assegnati complessivamente 2 milioni di dollari.
I vincitori saranno premiati nel corso della cerimonia che si terrà nel prossimo autunno, in cui sarà presentato anche il Breakthrough Prize annuale per la fisica fondamentale (distinto dal premio speciale), insieme con gli altri premi in scienze della vita e matematica.
Il Breakthrough Prize, istituito nell’ambito dell’omonima Fondazione da Sergey Brin e Anne Wojcicki, Jack Ma e Cathy Zhang, Mark Zuckerberg e Priscilla Chan, e Yuri Milner e Julia, celebra i migliori lavori scientifici e ha l’ambizioso proposito di ispirare le future generazioni di scienziati. La commissione per l’attribuzione del riconoscimento è composta dai precedenti vincitori del premio.

 

 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo