DOPPIO INCARICO PER PAOLO GIUBELLINO: DIRIGERA’ IL GSI E FAIR

paologiubellinoIl professor Paolo Giubellino, fisico dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, è stato nominato Direttore Scientifico del prestigioso GSI Helmholzzentrum für Schwerionenforschung (Centro Helmholtz GSI per la ricerca sugli ioni pesanti) a Darmstadt in Germania. Contestualmente prenderá anche la direzione di FAIR (the Facility for Antiproton and Ion Research in Europe), laboratorio internazionale attualmente in fase di costruzione, contiguo a GSI. Giubellino entrerà in carica il 1 gennaio 2017, al termine del suo mandato come responsabile dell’esperimento ALICE al CERN.

“Ancora un riconoscimento all’eccellenza della fisica italiana. Ai direttori del CERN, ESRF (FR), XFEL (D), ALBA (ES) si aggiunge Paolo Giubellino, dirigente di ricerca INFN, a FAIR, il più importante laboratorio di fisica nucleare tedesco. I miglior auguri per un buon lavoro per un collega stimato e sin qui portavoce dell’esperimento ALICE al LHC” ha commentato Fernando Ferroni, presidente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare.

Leggi il comunicato stampa del GSI

Breve biografia

Nato a Torino nel Novembre 1960, Paolo Giubellino si laurea in fisica presso l’Università di Torino nel 1983. Da molti anni si occupa di esperimenti di fisica nucleare delle altre energie, condotti soprattutto al Centro Europeo di Ricerche Nucleari (CERN). Dirigente dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, è stato fra i fondatori dell’esperimento ALICE, una collaborazione internazionale che conta oltre 1500 fisici di 42 nazioni, di cui è stato spokesperson dal 2011Giubellino si è dedicato allo sviluppo di tecnologie per la rivelazione di particelle elementari, soprattutto in funzione dei suoi esperimenti in fisica fondamentale ma anche per applicazioni in medicina.

Fa parte, dal 2000, dell’Instrumentation Panel dell’ICFA, l’organizzazione che raggruppa a livello mondiale i laboratori di fisica delle Alte Energie. Ricopre numerose cariche di coordinamento e valutazione della ricerca in diversi paesi: presiede il comitato che valuta gli esperimenti presso il GSI, il più importante laboratorio di fisica in Germania, è membro del Comitato Scientifico dell’IN2P3 in Francia, l’organo del CNRS che raggruppa le ricerche in fisica nucleare e subnucleare. Ha coordinato numerose iniziative di cooperazione internazionale, specie con i paesi dell’America Latina.

Ha ricevuto numerose onorificenze scientifiche in Messico, Cuba, Ucraina e Slovacchia. Nel 2012 ha ricevuto dal Presidente Napolitano il titolo di Commendatore per meriti scientifici. Nel 2013 ha ricevuto il premio “Enrico Fermi” Prize, massimo riconoscimento della Società Italiana di Fisica, e nel 2014 (primo italiano) ha ricevuto il premio “Lise Meitner”, il più importante premio per la Fisica Nucleare della Società Europea di Fisica. E’ autore di oltre 300 articoli su riviste scientifiche internazionali.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo