L'ITALIA DEL FUTURO A BRUXELLES

italia_del_futuroInaugura oggi al Museo del Cinquantenario di Bruxelles, nel corso del semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea, la mostra Italia del Futuro, organizzata in collaborazione con l’Ambasciata d'Italia a Bruxelles. I visitatori avranno l'opportunità di scoprire l’eccellenza scientifica del nostro Paese: dalla robotica alla fisica delle particelle, dalla salute alle tecnologie per i trasporti alla tutela dei beni archeologici e culturali e fare esperienza diretta di alcuni dei più importanti risultati della ricerca italiana.

CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE DUE GIORNATE PROMOSSE DAL CUG

In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, il CUG (Comitato Unico di Garanzia) dell’INFN ha promosso un'iniziativa dal titolo “Riflessione sulle violenze di genere a partire dalle donne”, attraverso due incontri organizzati dalle sezioni INFN di Bologna assieme al CNAF e di Napoli. Il 27 novembre a Bologna si terrà un seminario che avrà come relatrici Tiziana Dal Pra e Giovanna Casciola, rispettivamente presidente del Centro Antiviolenza “Trama di Terre” e coordinatrice, moderate da Maria Rosaria Masullo, presidente del CUG dell’INFN. Il secondo appuntamento, invece, in programma per il 1° dicembre a Napoli, è una riflessione sulle violenza di genere a partire dalle donne che vedrà come protagonisti Raffaella Palladino sull’esperienza dei centri antiviolenza, e Paolo Valerio sul tela dell’origine di un pregiudizio.

CONCORSO PER STUDENTI

beamline4schoolsSono aperte le iscrizioni al concorso del Cern "Una linea di fascio per le scuole" (A beamline for schools), che offre agli studenti delle scuole superiori la possibilità di partecipare a un vero e proprio esperimento, utilizzando un fascio di particelle di uno degli acceleratori del Cern. Al concorso sono ammesse squadre di un massimo di 30 studenti, che abbiano compiuto i 16 anni di età e che siano coordinati da almeno un adulto. In caso di vincita, nove studenti della squadra potranno recarsi per una settimana come ospiti al Cern e condurre l’esperiment che hanno ideato all’interno del prestigioso centro di ricerca europeo di Ginevra.

ANNUNCIATO IL VINCITORE DEL PREMIO BASSOLI

E’ stato annunciato oggi, durante il Welcome Day della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste il vincitore della prima edizione del premio dedicato alla memoria di Romeo Bassoli, giornalista scientifico di grande levatura, per molti anni capo dell’Ufficio Comunicazione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e docente del Master in Comunicazione Scientifica della SISSA. Il premio della prima edizione, dedicata alla fisica delle particelle, è stato assegnato al progetto Meet my particles di Roberta Fulci, per la realizzazione di cinque audio documentari sula fisica delle particelle, con interviste e testimonianze raccolte nei principali laboratori dell’INFN e al CERN di Ginevra.

Il premio istituito dall’INFN e dalla SISSA di Trieste intende valorizzare progetti e ricerche sulle testimonianze orali della scienza, puntando alla costruzione di un archivio di racconti audio e video sui contenuti, le persone e gli aspetti sociali e umani legati alla ricerca scientifica. Il premio si inserisce nell'ambito del progetto 'Memorie di scienza'  promosso  dall’agenzia di comunicazione Zadig e dal circolo Gianni Bosio.

Roberta Fulci, matematica di formazione ed ex allieva del master in comunicazione scientifica della SISSA, è redattrice e conduttrice di Radio3Scienza.

IL FASCINO DELL’ESOTICO

A trent’anni dal primo articolo sui fasci radioattivi utilizzati per studiare la struttura nucleare, il Dipartimento di Fisica dell’Università di Pisa, in collaborazione anche con l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN), organizza la manifestazione Exotic Nuclei 2015, dedicata ai giovani fisici. Il progetto è, infatti, rivolto agli studenti che si trovano a decidere quale argomento di tesi di laurea intraprendere. Si tratta di alcune giornate di studio sui temi della fisica nucleare e delle ricerca sui cosiddetti nuclei esotici, che si terranno a Pisa dal 20 al 24 luglio 2015 e alle quali posso partecipare studenti di tutto il mondo, selezionati tra quelli che avranno fatto domanda.
L’obiettivo dell’iniziativa è riuscire a coinvolgere i giovani più brillanti nello studio della fisica nucleare in modo da indirizzare la loro scelta universitaria verso questo ambito di ricerca che, soprattutto nel nostro Paese, non gode della partecipazione di un gran numero di studenti.

Per ulteriori informazioni clicca qui