• slide1.jpg
  • slide2.jpg
  • slide3.jpg
  • slide4.jpg
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Info
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
European Spallation Source

Coordinatore: SANTO GAMMINO (INFN-LNS)
Area prioritaria: Accelerator Design Update
Finanziamento richiesto: 2,25 MEuro la fase di Accelerator Design Update

Breve descrizione Il progetto ESS (http://europeanspallationsource.se/), che realizzerà un impianto di analisi dei materiali basato sulla spettroscopia neutronica ad alto flusso, è di importanza cruciale per mantenere l'Europa alla frontiera nella ricerca e sviluppo dei materiali innovativi e quindi in grado di innovare la sua industria manifatturiera, farmaceutica ed energetica. Tale obiettivo è reputato di interesse strategico in tutto il mondo e ha promosso la nascita delle facilities SNS in USA e JPARC in Giappone. Proprio per queste ragioni ESS è stato valutato di interesse strategico da ESFRI che ne ha raccomandato la rapida implementazione. La Commissione Europea ha finanziato con 5 MÄ la Fase Preparatoria di ESS. Nel 2011 è stata avviata la fase biennale di Pre-Costruzione, finanziata da Svezia e Danimarca con 60 Milioni euro, cui partecipano 17 Paesi dell'Unione, tra cui l'Italia, firmatari di uno specifico MoU. L'avvio della fase di Costruzione dell'impianto, il cui costo complessivo sarà di 1.5 miliardi di euro, è previsto per il 2013 e durerà circa 10 anni. Il laboratorio verrà costruito a Lund (Svezia); si prevede di aprire all'utenza nel 2025 per 40 anni di funzionamento. L'interesse specifico dell'Italia sul piano scientifico, oltre a quello della competitività generale del proprio sistema industriale, è lo sviluppo di conoscenze utili al rilancio dell'industria energetica e delle strumentazioni scientifiche e per il controllo di qualità. A partire dal 2009 l'INFN ha avuto un ruolo operativo nella fase dell'Accelerator Design Update (ADU), con contributi specifici a diverse segmenti della parte non superconduttiva dell'acceleratore: Sorgente di Protoni, Radio Frequency Quadrupole e Drift Tube Linac. Nella fase di costruzione tale contributo si estenderà alle cavità superconduttive della sezione di alta energia dell'Acceleratore. In particolare LNS, LNL e LASA detengono un know-how nel settore che Ë riconosciuto a livello internazionale. L'integrazione delle competenze dell'INFN nella costruzione dell'acceleratore con quelle di CNR e Sincrotrone Trieste, espresse sin dalla Fase Preparatoria del 2008, nel settore della Strumentazione, permette di configurare il contributo italiano ad ESS come un intervento coordinato di più Enti.