NEWSLETTER 88 | Dicembre 2021

Istituto Nazionale di Fisica Nucleare

PEOPLE

IL CERN NEI 70 DELL'INFN
Intervista a Fabiola Gianotti, direttore generale del CERN

Dalla nascita dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’8 agosto del 1951, ad oggi, la storia della ricerca nella fisica fondamentale in Italia ha conosciuto settant’anni di eccellenza che hanno condotto a risultati e scoperte storici. Affondando le radici nell’intreccio tra due filoni di ricerca, la fisica del nucleo atomico e quella delle particelle cosmiche, l’istituzione dell’INFN avviene a breve distanza dalla nascita stessa della fisica delle particelle, costituendo fin da subito la solida base per i successi scientifici raccolti negli anni seguenti, a livello nazionale e nel contesto di sempre più estese collaborazioni internazionali. A tre anni di distanza dalla nascita dell’INFN, l’Europa unisce gli sforzi in direzione di un unico obiettivo di ricerca: la costituzione di un centro di ricerca internazionale per la fisica delle alte energie. Nasce così a Ginevra, nel 1954, il CERN che dal quel momento accompagnerà l’intero percorso di ricerca dell’INFN nel campo della fisica delle alte energie, attraverso risultati straordinari, fino al più recente, nel 2012: la scoperta, premiata con un Premio Nobel, del bosone di Higgs. Tra i protagonisti dell’evento di apertura delle celebrazioni per i 70 anni dell’INFN, “70 anni di conoscenza dell’universo”, che si è tenuto all’Auditorium Parco della Musica di Roma il 29 settembre 2021, il direttore generale del CERN Fabiola Gianotti ha ripercorso i passi fondamentali dell’avventura che ha portato alla scoperta del Bosone di Higgs e che, oggi, apre la strada alla ricerca delle nuove frontiere della scienza e della tecnologia nel campo della fisica fondamentale. Riportiamo di seguito la trascrizione dell’intera intervista.
Quasi dieci anni fa, nel 2012, lei era a capo dell'esperimento ATLAS che, con l’esperimento CMS, ha annunciato la scoperta del bosone di Higgs. Come siamo arrivati a quel risultato? Ci sono voluti 30 anni. È questo il tempo trascorso dalle primissime idee sul Large Hadron Collider, nel 1984, alla scoperta del bosone di Higgs, nel 2012. Una scoperta che a mio avviso è ...

OUTREACH
MIGLIAIA DI STUDENTI E STUDENTESSE ALLA SCOPERTA DELLA RADIOATTIVITÀ E DEI RAGGI COSMICI
OUTREACH
IL NOBEL PER LA FISICA GIORGIO PARISI AL FESTIVAL DELLE SCIENZE DI ROMA

FOCUS

IL FISICO CHE VISSE DUE VOLTE: A 100 ANNI DALLA NASCITA, UN SIMPOSIO RICORDA BRUNO TOUSCHEK

1921-2021: a cento anni dalla nascita, l’INFN, la Sapienza Università di Roma e l’Accademia Nazionale dei Lincei hanno celebrato Bruno Touschek e la sua eredità scientifica. Brillante fisico austriaco, grazie alle sue geniali intuizioni e alla sua proficua intraprendenza, Touschek ha, infatti, scritto un determinante capitolo della storia della fisica, e ha segnato in particolar modo la storia degli acceleratori di particelle, realizzando ai Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN il primo anello di accumulazione, AdA, progenitore dei successivi anelli di collisione. ...

TAKE PART IN

FINO AL 27 FEBBRAIO 2022 – PROSEGUONO LA MOSTRA INCERTEZZA E IL SUO PROGRAMMA DI EVENTI PUBBLICI

Prosegue a Palazzo delle Esposizioni di Roma la mostra a cura dell’INFN "Incertezza. Interpretare il presente, prevedere il futuro", dedicata al tema dell’incertezza e a come la scienza abbia imparato a comprenderla e “gestirla”. La mostra è inserita nel più ampio progetto di Azienda Speciale Palaexpo "Tre Stazioni per Arte-Scienza",...


Cover image The drawing “Magnetic discussion” by Bruno Touschek.